HOME       BLOG    VIDEO    EVENTI    GLI INVISIBILI    MUSICA    LIBRI    POLITICA LOCALE    POST PIU' COMMENTATI

mercoledì 16 giugno 2010

NARDO' TECHNICAL CENTER - La Nostra Storia !!!


Gli ex lavorataori delle coop della NTC

Sfruttati dalla Nardò Technical Center
Nel Lontano 1999 , la Prototipo , in previsione di un’imponente aumento delle commesse lavorative, decise di ampliare la sua forza lavoro tramite l’inserimento di una società cooperativa che doveva fornire il servizio di collaudo ( tramite l’impiego di autisti generici patente B ) sulle vetture prototipali assegnate dai clienti alla Prototipo stessa .
Nel mese di Marzo del ’99 si insediava la prima coop all’interno della prototipo .
Nessun riferimento si faceva ( già da allora ) al contratto collettivo di categoria , ma solo un contratto a chiamata in base alle commesse assegnate dall’azienda appaltante .
Il primo anno vennero assunte una ventina di unità ( in quanto la richiesta era assai esigua ) .
Nei primi mesi del 2000 ci fù la svolta !!!
La prima coop ( la GIS ) lascio il posto alla TEAM ScRL , e nel mese di maggio del 2000 vi fu in’imponente impennata di commesse , moltissime delle quali venivano da mamma Fiat ( ex proprietaria dell’impianto ) : tutta la nuova serie alfa romeo ( 147 – 156 – 166 ecc ) , punto , bravo , brava ,lancia Y ecc ecc .
Tra Febbraio e Luglio del 2000 vennero assunti circa 300-350 lavoratori ( molti dei quali fatti entrare in servizio alla bene meglio ) , chiamati il giorno prima e buttati in pista il giorno dopo , senza nemmeno accertarsi che vedessero ne tanto meno accertarsi della effettiva qualità professionale .
Nel mese di settembre la festa finì !!!
Ci fu un calo drastico delle commesse e moltissimi furono lasciati a casa e si torno alle poche unità iniziali .
Sempre nel mese di settembre , l’ azienda decise di inserire un’altra cooperativa , il perché non si è mai capito ( o facciamo finta di non capirlo ), anche se le commesse andavano calando .
La new entri era la “ coop Service “ di Torino , che richiamò alcuni degli ex lavoratori lasciati a casa dalla TEAM ed altri totalmente esterni all’ ambiente .
Tuttavia la storia della Coop Service ebbe breve durata : la gestione della coop ebbe dei seri contrasti con l’amministrazione della Prototipo , a causa di forti imposizioni gestionali inconcepibili dall’amministratore della coop .
La Coop Service chiuse i battenti nel Giugno 2001 lasciando il passo ad una nuova società che assorbi il 90% del personale ( alcuni lavoratori entrarono in contrasto con la Prototipo e non vennero più richiamati ) .
Entrò in servizio la “ Laborful “ scrl .

Intanto , continuò la totale INAPPLICAZIONE di qualsiasi contratto di categoria e si girava per poco più di 4 euro per ora , senza nessuna altra retribuzione aggiunta :nessuno straordinario , nessuna retribuzione festiva ne notturna , ne ferie ne tredicesime NIENTE !!
Solo 4 euro e rotti per ora !!
Sia si a andasse a 100 sia al 240 KM/h , per qualsiasi percorso e per qualsiasi trasferta !!!
Come i contadini che lavoravano nei latifondi dei primi del ‘900 : una specie di cottimo orario , quante ore riuscivi a fare moltiplicate per 4 euro !!

Tutto sotto la supervisione della Prototipo che si sceglieva il personale da impiegare e le prove da assegnare ( regola non prevista per il lavoro conto terzi ) e spesso se non lavoravi era classico il sentirsi dire : LA PROTOTIPO vuole tizio e caio … mi dispiace !!
E se un mese non c’era lavoro ?? E se avevi una protesta da fare ?? E se puntualizzavi un diritto ??
Non venivi chiamato più ….venivi lasciato a casa …… game over !!

Intanto anche la TEAM chiuse battenti e lascio il posto alla Sasinae Multiservice ( poi diventata GIS e poi nuovamente Sasinae ) e successivamente quest’ultima di divise in due tronconi :la “ Sasinae “ e la “ Hall Service “ ( sempre della stessa gestione ) .

Continua , intanto , il via vai di “ Pupazzi Mangia chilometri “ ( come venivamo chiamati dai dirigenti della gestione prove tecniche della Prototipo (nel frattempo diventata NARDO TECHINICAL CENTER) , tolti gli elementi storici ( circa una trentina ) si alternarono una marea di lavoratori e nasce anche un nuovo settore in cui vengono impiegati : I Servizi Vari !!
Elettricisti , idraulici , frabbri , falegnami , vennero reclutati tra le fila degli autisti e reimpiegati nella manutenzione degli impianti sempre e comunque per le solite 4 euro orarie !!

Intanto la Nardò Techinical Center ottiene dalla regione puglia un contratto di programma per lo SVILUPPO dell’impianto : 23 milioni di euro ( di cui 10 a fondo perduto ) per la realizzazione della nuova pista handling e la sistemazione di altre aree dell’azienda .

Erano previste anche l’assunzione di 50 unità lavorative(www.cgilpuglia.it/Agenda/Weeks/2007/42/nPUe.pdf )
Cosi comincia la costruzione della pista e l’assunzione ( con vari contratti a termine ed a progetto ) delle nuove unita per l’azienda : NESSUNO dei lavoratori delle coop ( che pur operavano all’interno dell’azienda da tanti anni con contratti barzelletta ) , viene incluso nel programma d’assunzione .
Moltissimi i parenti ed i figli dei dipendenti diretti , gente che non aveva mai messo piede nello stabilimento ma che a loro avviso avevano più diritto di chi aveva rischiato la vita per anni ,sempre deriso da tutti e guadagnando pochi spiccioli

La pista viene ultimata ed una marea di nuovi precari viene assunta dalle coop per la sistemazione delle dotazioni di sicurezza : gomme di protezione , messa in opera di varie componenti estetiche e non ecc ecc .
Una marea di lavoratori , male armati e male equipaggiati che foravano con i trapani le gomme per unirle in blocchi, ma a nessuno viene detto che il fumo prodotto dalla foratura è altamente tossico e solo in seguito verranno dotati di mascherine di protezione ( giusto per scrupolo di coscienza ).
Tutti verranno mandati via ( come usanza della NTC ) a lavori conclusi .

Nel giugno 2008 la pista viene ultimata vengono fatti i corsi di guida per l’uso degli impianti :
14 dei lavoratori delle coop vengono scelti ( col solito criteri ovviamente … ) per effettuarli .
Sei di loro verranno abilitati all’uso del nuovo impianto , che se pur assai bello è anche assai pericoloso ed impegnativo , difatti è previsto un aumento a chi lavora nella nuova pista : 2 euro !!!!!
Ma la questione più importate è : perché l’ azienda ha pagato dei corsi di formazione a dipersonale esterno ???
E soprattutto , sono stai pagati con soldi aziendali o inclusi nel contratto di programma ??( se così fosse , legalmente non POTREBBE essere possibile )

Nel giugno 2008 la Nardo Techinical Center ( anche se il numero esiguo di commesse non lo richiede sicuramente ) , decide di introdurre una nuova coop la “ Italian Job “ scrl che aveva il benestare della nuova amministrazione della NTC ed in particolare del nuovo amministratore delegato .
Visto la nuova entrata , la Laborfull chiude e la nuova coop assorbe “quasi” tutto il personale( verranno assunti tutti per non creare disordini , ma metà verrà mandato a spasso a fine anno per motivazioni non troppo chiare ( vertenze sindacali in corso ) .

Nel giugno 2009 a fronte della tristemente famosa crisi economica , anche la NTC decide di usufruire degli ammortizzatori sociali , questo scatena l’odio represso dei suoi dipendenti verso il personale delle coop , che temendo di essere mandati in GIG a vantaggio delle molto meno costose cooperative , impongono all’azienda di mandarle via e quindi , sempre su disposizione dei dipendenti e dei loro organi sindacali , che vengono definitivamente allontanate alla fine di giugno 2009 ( e non saranno poche le offese subite ) …….!!!!!!!!!



DIECI ANNI DI SACRIFICI 1999 – 2009 , DI SFRUTTAMENTO , DI SOTTOPAGAMENTO , DI VESSAZIONI , MOBING e chi più ne ha più ne metta , per avere solo UN CALCIO IN CULO

Molti dei lavoratori non ci sono stati a questo stato delle cose ed hanno avviato numerose azioni legali e sindacali di cui ( visto anche le lungaggini della burocrazia Italiana ) speriamo di vedere presto i frutti .
Ci hanno sfruttato , approfittando delle difficoltà della gente , con una cattiveria d’altri tempi :solo noi che le abbiamo vissute queste cose possiamo sapere cosa abbiamo passato ,noi che ci illudevamo di essere dei collaudatori ed invece venivamo venduti come degli oggetti come dei : PUPAZZI MANGIA CHILOMETRI !!!!

CURIOSITA’ :


Nel corso degli anni , varie e numerose sono state le trasferte ( chiamate così perche ti spostavi da casa e non perché si guadagnasse di più , i soldi erano sempre quelli ) , in cui sono stati impiegati i pupazzi delle coop : CASSINO , POMIGLIANO , MARANELLO ( Ferrari ) ,BERGAMO (Brembo ) ecc ecc ecc
A chi era impiegato in queste attività , era espressamente raccomandata la totale segretezza sul fatto che non si era effettivamente personale Prototipo , ma come l’azienda si accordasse con gli enti esterni permane un mistero , fatto stà che sui tesserini d’ingresso agli stabilimenti ospitanti ,vi era la dizione : PERSONALE NARDO’ TECNICAL CENTER !!!

Tutte le prove in esterno venivano effettuate utilizzando le targhe prova della prototipo , contravvenendo all’articolo 98/3 del CS , che restringe l’utilizzo delle targhe al personale effettivo di un’azienda e non a terzi ( quali noi eravamo ); ci furono anche numerosi incidenti e non sappiamo se tutti gli interessati erano al corrente di questa cosa !!!!!
Dette targhe furono utilizzate anche nelle succitate “ trasferte “ .

Noi abbiamo subito tutto questo per anni perché ???
Perché il lavoro nel nostro martoriato sud e poco , perché SPERAVAMO in un qualche riconoscimento . perché eravamo troppo buoni , perché guidare delle macchine in un così bel impianto era appassionate ……… loro lo sapevano e ci hanno sfruttato in tutti i modi :

Le prove più complicate e difficoltose , le velocità più elevate ma soprattutto delle modalità di lavoro che solo grazie a nostro signore non hanno portato alla morte di qualcuno.
Quasi sempre di notte o nei festivi ( in quento noi costavamo molto di meno dei loro dipendenti ).
Orari di pista superiori a quelli dei loro dipendenti , chiamata al lavoro all’ultimo minuto poco prima del turno ( causa aggiunta di una o più vetture ), senza la sicurezza che il lavoratore fosse riposato , i doppi turni per coprire le commesse , ma soprattutto la vera vergogna furono le commesse a chilometri !!!
Si erano delle commesse dove chi faceva più chilometri lavorava .
Questo a spinto tanti lavoratori a rischiare la loro vita ed anche quella degli altri ( visto che molte prove erano fatte su strada ) .


Tutto questo con il margine d’errore pari a zero ::: chi sbagliava o faceva un incidente …via a casa ( tramite rari episodi di pochi fortunati o raccomandati ) .


DIO VI RESTITUISCA CENTUPLICATO QUELLO CHE AVETE DATO VOI A NOI !!!!


***************************************************************************************************************************************************************************************

ALTRE INFO SONO SU http://www.facebook.com/board.php?
uid=113874161984194&status=512#!/pages/Manduria-Italy/sfruttati-dalla-nardo-
technical-center/113874161984194
Gli ex lavorataori delle coop della NTC

12 commenti:

  1. ho lavorato per le coop team e gis, paga circa 6 euro ora, lavorando più ore superavo lo stipendio dei dipendenti diretti, quando fanno le visite mediche sembra che siamo della nasa.
    Per quanto riguarda le trasferte ci sono nomi e cognomi di chi soldi se ne è fregati tanti, con fatture per spese false, la maggior parte delle giornate lavorative si usciva in giro con macchine prototipo e in due tre ore si percorrevano i km della prova e il resto del tempo a casa o al bar a vantarsi cdi essere piloti.
    Anche se mi occupo di tutt'altro volevo dare il mio parere visto che ho letto un mare di c......., classico del sud, per finire si girava in sicurezza totale, mentre in altre piste la situazione è completamente diversa dove uno di noi non potrebbe nemmeno presentaRsi perchè una ragazza del bar guida meglio.

    RispondiElimina
  2. Ma vai a cagare , pagliaccio crumiro e leccaculo dei padroni !!

    RispondiElimina
  3. Visto che la pensi cosi a breve publiceheremo le nostre buste paga , in particolare di qualcuno che delle trasferte visto che dici che ci siamo fatti i soldi .
    Sei solo un balordo crumiro e lecchino !!

    RispondiElimina
  4. Tu che affermi che quento riportato dall'articolo è menzoniero , sei solo un balordo !!!!!!!
    In questa pagina di facebook troverete prova di quento da noi affermato :

    http://www.facebook.com/board.php?
    uid=113874161984194&status=512#!/pages/Manduria-Italy/sfruttati-dalla-nardo-
    technical-center/113874161984194

    Ed a breve anche copie delle buste paga e quent'altro sia necessario a dimostrare la veridicità dei fatti descritti .
    Balordo crumiro e miserabie !!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. sfruttati della NTC18 giugno 2010 07:41

    A nome della pagina sfruttati della NTC l anonimo che scrive sopra verra deferito alle autorita competenti,proprio per le falsita di cui riporta sopra,anche se ha mantenuto l anonimato faremo di tutto insieme alle autorita competenti a scovarlo,in quanto non puo permettersi di calunniare o di offendere.

    RispondiElimina
  6. sfruttati della NTC18 giugno 2010 10:54

    SFRUTTATI DELLA NTC. Invitiamo l anonimo a identificarsi,in quanto solo cosi si puo avere un contradittorio,e non di comportarsi da persona vile e vigliacca,sappia che lo scontro lo si deve fare a viso aperto,altrimenti che badasse a mantenere la sua famiglia se mai ne avesse le capacita.Ma visto il comportamento ne siamo dubbiosi anche in quello.Quello che ha detto e pura idiozzia,fatta da una persona a dir nostro non con molte capacita di intendere e volere.

    RispondiElimina
  7. molti è vero che sono stati sfruttati però a me poco interessa o cambia ad oggi per quello che succede, però tutti sapete come sono andate le cose, chi ci ha marciato e gli andava bene e chi no e oggi vuole fare gruppo, le ingiustizie ci sono state e tante, però anche io ho le buste paga e basta vedere i commenti e le offese che qualcuno fa per dimostrare il modo di fare di alcuni.
    Anzi spero che vada bene a tutti e se ho modo di trovarmi a nardò vengo anche io a manifestare con voi ma solo perchè diverse persone hanno subito veramente delle ingiustizie

    RispondiElimina
  8. inoltre ho appena letto su facebook, effettivamente su quasi tutto avete ragione, mi iscrivo anche io ciao.

    RispondiElimina
  9. Che la situazione è tragica è certo, che la NTC ci abbia sfruttato è sacro santo, ma è vero anche che questa situazione siamo stati noi a volerla ed in tempo utile non abbiamo trovato il modo giusto per affrontarla e redimerla. Come negli anni passati, ed ora più che mai, quello che conta di più è accusarci, infamarci e screditarci tra colleghi, invece che essere compatti, uniti e far sentire una sola voce. Un unico tuono che il suo fragore stappi i condotti uditivi anche dei più sordi che sappiamo bene “che non c'è più sordo di chi non vuol sentire”.
    Il sito che avete creato, nato con la speranza che qualcuno di alto rango prenda a cuore la situazione, si stà tramutando in una soap opera, ogni giorno si aspetta che qualcuno degli iscritti abbia voglia di scrivere una nuova puntata. Ad oggi di un milione e più problemi non se ne è parlato mai, di note problematiche neanche una menzionata. Eppure ogni collaudatore di aneddoti di vita di pista, compromessi accettati pur di lavorare, imposizioni imposte sia dalla NTC che dalle Coop. ne ha da raccontare, ma chissà perché si “perde tempo” in altri racconti. Perché non diciamo che i nostri orari di pista erano 45 min. più alti rispetto al personale NTC con le stesse nostre mansioni, perchè non mettiamo al corrente le persone che hanno visto sempre nel lavoro di collaudatore, un lavoro stra-fico e super pagato, che pur di arrivare al target di fine turno si era costretti a mangiare in auto il panino portato da casa, magari anche a 240 km/h, mentre il personale NTC si sedeva comodamente in mensa, perché non facciamo sapere che spesso ci veniva ordinato di limitare la velocità (come se andare a 130km/h fosse andare piano) perché ci lamentavamo che i pneumatici erano usurati e non c'era il ricambio, perché non si parla di quando Sacco girava nell' Handling alla stessa paga di chi andava a 20 km/h nella dinamica con la Renault o di quando a 240km/h Scialpi si è accorto che le sue ruote non erano correttamente serrate oppure di quando con le Lamborghini si faceva il turno dalle 02:00 alle 10:00 o con l'Aprilia dalle 19:00 alle 03:00 e la paga oraria era sempre la stessa per non parlare di chi andava in moto sotto l'acqua o con 40 gradi sotto al sole con tuta, sottotuta, casco sottocasco, stivali sottostivali, guanti e sottoguanti. Tutto questo si è fatto sempre per accontentare i Clienti della Ntc, perché se loro rimanevano contenti continuavano a venire e noi continuavamo a lavorare. Abbiamo sempre creduto in un futuro migliore ci siamo affidati a gente che non ha saputo apprezzare le nostre qualità, ma nello stesso tempo si vantava di avere i migliori collaudatori e faceva cassa con la nostra professionalità. Queste sono le cose che dovremo mettere al corrente di chi vorrebbe aiutarci, creare un punto di partenza fermo, informare l'opinione pubblica delle condizioni estreme di lavoro precario e distinguerci per la compattezza. FACCIAMO PARTIRE IL SALENTO, FACCIAMOLO USCIRE DALLA CRISI, MAGARI PARTENDO PROPRIO DALLA NOSTRA SITUAZIONE.

    Ps. non ho scritto su Facebook perché non rientra in alcuni miei valori, ma se volete potete copiare il messaggio. Per quanto riguarda l'anonimato sarò:

    Un amico vero

    RispondiElimina
  10. Amico vero , io ti ringrazio per le tue puntualizzazioni, ma molte erano gia state fatte . In quanto agli anedoti ne potremmo raccontare a milioni e lo faremo stai pur certo .
    Piano Piano La nostra pagina diventera mutilingue e si amplierà di moltisme altre cose.
    Stiamo lavorando ..... abbia pazienza .... volete i racconti e gli anedoti ...ok ...li avrete !!!

    RispondiElimina
  11. la mafia e il malaffare ha molti modi di mostrarsi, ma il più meschino e vergognoso è quello di arricchirsi rubando il necessario compenso ad un operaio, come ha fatto la NTC .
    solo un MACROCEFALO può affermare che NOI lavoratori coop. ci siamo arricchiti.... se ci fossero più persone serie il SUD sarebbe la svizzera d'Italia.

    RispondiElimina
  12. La situazione di trofarello nn e' molto diversa dalla vostra. Le cooperative che sono passate da prototipo sono state innumerevoli e tutte offrivano condizioni da terzo mondo. Fino ad alcuni mesi fa c'era solo una cooperativa che che operava, poi sono diventate due.Pochi giorni fa la cooperativa precedente e' stata mandata via e la piu' recente ha assorbito i lavoratori dell'altra. La cosa che mi faceva piu' schifo era il titolare dellavechia coop che si presentava in prtp col porsche cayenne e i suoi figli con suv bmw e audi. Un offesa verso i propri lavoratori che guadagnano 4,50 euro l'ora. Oltre a questo so che i cosidetti magia chilometri non hanno percepito gli stipendi degli ultimi 2 mesi. La mia opinione e' che questa stuazione e' determinata dalla politica che non fa leggi che sanzionino duramente questi comportamenti illeciti.
    Quanto vi ho scritto e' per farvi capire che sono solidale con voi e non e' giusto che tutto questo generi la solita guerra tra poveri

    RispondiElimina