HOME       BLOG    VIDEO    EVENTI    GLI INVISIBILI    MUSICA    LIBRI    POLITICA LOCALE    POST PIU' COMMENTATI

lunedì 8 febbraio 2010

LA POLITICA CANGIANTE DEI FRASCA CHE NON E’ POLITICA: E’ TRASFORMISMO

Il fenomeno costante che dilaga nella classe politica meridionale è il trasformismo, il “cambio di casacca” che troppo spesso costituisce una degenerazione alla quale purtroppo i cittadini, o sarebbe meglio dire i “ sudditi”, sono abituati da lungo tempo ormai.
Anche a Nardò, simbolo di prassi degenerate e consolidate gli esempi di politici (ma sarebbe meglio dire politicanti) che cambiano spesso partito o addirittura schieramento non mancano.
Penso ad esempio al nostro Sindaco che è riuscito nel miracolo di essere primo cittadino con uno schieramento( centro-destra) e poi di farsi eleggere sempre a Sindaco con lo schieramento avverso(centro-sinistra).
Nardò è l’emblema delle contraddizioni e delle patologie della classe meridionale e nelle pagine di storia della sua amministrazione spesso si assiste a questo “ballo del potere”: da una parte all’altra, da destra al centro, a sinistra, e tutto senza neanche un minimo cenno di degna giustificazione al proprio elettorato.
Da tempo generiamo “mostri della politica” e per ora non diamo segni di ritrosia, continuiamo a perseverare in una tradizione che ci vede eleggere persone di statura morale alquanto dubbia.
Proprio in queste ore in città si mormora del passaggio di Cosimo Frasca( udite,udite:il più suffragato d’Italia nelle ultime elezioni con l’Udc) dall’Udc al Pdl.
Anche se pochi ancora si indignano credo sia giunto il momento di porre delle domande :
- Chi è Cosimo Frasca?
- Che idea ha dello sviluppo della città?
- Come è possibile che abbia un seguito così numeroso ?
- Cosa ha fatto di buono per meritare tanto consenso fra i suoi concittadini(o con-sudditi)?
- Come imposta le sue campagne elettorali?
- Deve dare spiegazioni al suo elettorato di riferimento per questo repentino cambio di partito? O deve infischiarsene dei vincoli che ha stretto durante questi mesi?
- E poi, dove è finita la dignità di un popolo?
- In definitiva, “ ci è chiu fessa la orpe o ci la secuta”?

4 commenti:

  1. COSIMO FRASCA è MISTER 3000 VOTI , L'UOMO DEL MONTE LA VOCE FUORI DAL CORO ....

    L'IDEA DI SVILUPPO CHE HA è QUELLA DI SVILUPPARE IL SUO PORTAFOGLIO

    LE PROMESSE FATTE SONO STATE TANTE ...PARECCHIE FOTOCOPIE DI DOCUMENTI E POSTI DI LAVORO PROMESSI....

    HA GRIDATO PER ANNI A SCUARCIAGOLA ALLO STADIO E SI è LEGATO CON UDC ...CREDO BASTI QUESTO AI NERETINI

    LE IMPOSTA SUL REDDITO ALTRUI E SULLA POVERTA' DEI SOLITI IGNOTI

    LA SUA SPIEGAZIONE è STATA : HO SEMPRE AMATO VIERI....MA QUALI VINCOLI CA IO MINO FRASCA SONTU!!!!!

    LA DIGNITA' DI UN POPOLO ??? BELLA STA DOMANDA MA QUALE DIGNITA' HA UN POPOLO CHE IL MASSIMO CHE RIESCE A FARE E RIUNIRSI PER ANDARE ALLO STADIO ???

    CREDO CHE SIA PIù FESSO CHI DA TANTA IMPORTANZA A QUESTI POLITICI E SCRIVE STI ARTICOLI .... SE TU HAI UN MODO PER PRENDERE 3000 VOTI FALLO ALTRIMENTI CITTU E RRRAGGIA .....COME AVETE FATTO FINO ADESSO E COME FARETE IN SEGUITO....



    Paolino Funceddu

    RispondiElimina
  2. Frasca? Ogni paese ha il suo neo. Nardò da questo punto di vista semba Bruno Vespa... ha ha ha

    RispondiElimina
  3. Angelo Cleopazzo8 febbraio 2010 22:07

    Paolino Funceddu a parte il tuo cinismo che è quello di chi ha perso la speranza, firmarsi col proprio nome e cognome è sintomo di dignità. La dignità che manca a questo popolo..Dovresti lottare per la tua opinione e non nasconderti dietro l' anonimato.

    RispondiElimina
  4. lo so che la rabbia e' tanta ma e' inutile infierire sui politicanti ormai non possiamo piu' puntare il dito verso di loro ma per cambiare le cose bisogna che cominciamo da noi.iniziamo a non metterci piu' per es.nelle condizioni di essere riconoscenti a questi tali.snaturiamo ql subcultura che ci vuole sudditi in tutti i sensi anche se apparentemente siamo in democrazia!acora 1 volta vi dico non biasimate qs persone non c'e' nulla da fare ma alziamoci,alziamo la testa svegliamoci e facciamo valere i ns diritti.con affetto zia anto

    RispondiElimina