HOME       BLOG    VIDEO    EVENTI    GLI INVISIBILI    MUSICA    LIBRI    POLITICA LOCALE    POST PIU' COMMENTATI

venerdì 20 novembre 2009

Grande Fratello e Casa Pound: chi c'è dietro?


Casapound al Grande Fratello
Dom alle 17.18
La storia è a tratti paradossale, ma inqiuetante oltre misura.
Conosciamo tutti l'interesse perverso di CASAPOUND ( i fascisti del terzo millennio capitanati da Gianluca Iannone) per ogni vetrina mediatica.
Ma la trasmissione Grande Fratello è il loro feticcio accarezzato più e più volte. Eclatante fu il loro assalto (quando ancora erano all'interno della Fiamma Tricolore) alla "Bolla" della precedente edizione di questa idiota trasmissione targata Mediaset. Il risalto mediatico fu enorme e la visibilità per il loro inutile progetto del Mutuo Sociale raggiunse i massimi livelli.
Non si parlo d'altro per alcuni giorni. Servizi su ogni TG
nazionale furono il funzionale megafono alle gesta di questi quattro squadristi targati Mediaset. Non avevamo dubbi che anche quest'anno avrebbero provato il colpo di teatro, anche perchè è chiaro che i loro agganci istituzionali legati al mondo del loro padrone Silvio Berlusconi si sono saldati oltremodo nel corso di questo anno politico.Ma la svolta, come si nota dalla direttiva del loro capo Gianluca Iannone sullo spazio riservato alle comunicazioni interne che devono rimanere segrete ( inutile sforzo cari fasci ) , si è avuta dopo l'incontro con Marcello Dell'Utri avvenuta nello scorso settembre.

Difatti dopo questo incontro il leader di CASAPOUND lascia trapelare ai suoi la notizia sconvolgente: c'è finalmente la possibilità di realizzare un sogno accarezzato da tempo.
L'ingresso di un militante fidato all'interno della stessa casa del Grande Fratello.
Come concorrente. I responsabili territoriali di CP sono chiamati al gran segreto. L'esposizione mediatica deve essere massima.
Il fascista deputato alla missione si sta preparando da tempo ed è stato fatto sparire dalla scena politica da oltre un anno. Il tempo necessario a camuffarsi quel poco che basta per passare inosservato.
La direttiva per lui è : essere al centro dell'attenzione, creare scompiglio il più possibile prima dell'annuncio shock.
E c'è un concorrente, guardacaso fatto entrare a trasmissione già iniziata, che sta creando lo scenario necessario alla massima esposizione mediatica.
Mauro Morin, l'diota "salumaio" Veronese.
Attaccabrighe, violento, ignorante. Sessista, machista, arrogante.
Uno stereotipo fin troppo recitato.
Ora, l'informazione che stiamo diramando è sulla bocca di pochi addetti ai
lavori in Mediaset, ed è in qualche maniera trapelata a tal punto che STRISCIA LA NOTIZIA cercando lo scoop ha individuato in un militante di Forza Nuova che si rese responsabile dell'assalto razzista contro Adel Smiht negli studi di una tv privata veneta il collegamento fra Mauro Morin e l'estrema destra.
Un grosso errore da parte di STRISCIA LA NOTIZIA ( o la voglia di depistare una verità scomodissima ) dato che Mauro Morin altri non è che ATOM TAKEMURA, il batterista degli ZETAZEROALFA, il gruppo musicale di riferimento di CASAPOUND.
Il soprannominato ATOM TAKEMURA ( solo il nome del cantante Gianluca Iannone è noto mentre i nomi degli altri componenti sono sempre stati coperti dal più assoluto segreto) è infatti sparito dalla scena politica da tempo ed è VERONESE ma romano d'adozione.
Mauro Morin per quanto si sia fatto crescere i capelli, sia leggermente ingrassato ed abbia fatto qualche sessione di lampada abbronzante non può essersi di certo cambiato i connotati da noi ben conosciuti. Compare in ogni video ZETAZEROALFA dietro la batteria.
Ora tutta questa pagliacciata NON PUO' ESSERE MESSA IN PIEDI senza che qualcuno molto in alto in MEDIASET non sia CONSAPEVOLMENTE e COLPEVOLMENTE al corrente.
Quali favori possano aver offerto a Marcello dell'Utri e alla sua cerchia di amici i fascisti di CASAPOUND possiamo benissimo immaginarlo.
Ma è nostro dovere denunciare fortemente ed in ogni direzione possibile questo ennesimo tentativo di leggittimare i picchiatori fascisti da parte di ambienti governativi! Prima che siano loro a portare a loro favore la presenza del loro militante all'interno della casa del Grande Fratello!

da Indymedia

9 commenti:

  1. ..reclutamenti in tutte le salse...e io quella fascista proprio non la digerisco!E' una salsa scaduta da tempo e il commerciante di fasci non fa altro che cambiarne l'etichetta per propinare un prodotto presumibilmente sempre fresco,di stagione..sapendo che alla fine il cliente distratto,un pò per abitudine,un pò per pigrizia..lo acquisterà senza badare agli ingredienti ormai marci e una volta a casa,cospargerà il suo cibo quotidiano della gustosa salsa fascista che ha comprato a buon mercato..e ingoiando il suo magico veleno mediatico andrà a dormire soddisfatto,non riuscendosi a spiegare quel doloroso andirivieni nel suo cesso durante la notte..tanto il giorno dopo ci condirà anche il caffè con una spruzzatina di quella gustosa salsa,dando la colpa a un qualche dio minore per i suoi continui mal di pancia e non alla sua beneamata ignoranza.
    no..io la salsa fascista proprio non la digerisco!!!

    francesca

    RispondiElimina
  2. La somiglianza tra i due in effetti c'è ma la paranoia e la patologia dei fasciofobi è davvero unica, sicché per Indymedia non solo la somiglianza è stata la chiara prova che si trattasse della stessa persona ma con la velocità del fulmine è uscita una circostanziata denuncia con tanto di certezze dietrologiche. Il gruppo di Iannone avrebbe concordato niente di meno che con Dell'Utri l'infiltrazione nella casa del Grande Fratello. Perché, poi, in tal caso si sarebbe trattato di un'infiltrazione non è dato sapere, lo si può spiegare solo in termini psicanalatici adattati alla categoria antifa.
    La notizia è stata una piccola bomba. L'hanno ripresa il Corriere, il Quotidiano, il forum del Grande Fratello, Video-mediaset, Canale 5, Striscia la notizia, Studio aperto, Gay tv, Voce d'Italia ecc.
    Con la solita acefala reazione pavloviana i mediaioli hanno ripreso pari pari la tesi indymedica e si sono chiesti allibiti “come hanno fatto a entrare?” - neanche fosse la Nasa – scandalizzandosi letteralmente per il fatto che, in un luogo volutamente aperto a trans, transgender, spretati e qualsiasi altra forma piccante di facitori di notizia, potesse essere giunto il battersita di una band musicale non-conforme. E vai con il testo di Cinghiamattanza con tanto di letture psicoanalitiche da psicopatici di un testo semplice semplice e nient'affatto esoterico.
    Iannone, che scemo non è, è stato al gioco e non ha rotto l'equivoco fino al punto di lasciare che dall'area si sostenesse l'ignaro Marin che oggi se la vive senza problemi ma che in altri tempi sarebbe stato a rischio di vita per scambio di persona, un fattore che causò una decina di omicidi tre decenni orsono. Gli antifa rispetto ad allora hanno perso zanne e artigli ma in quanto a uso paranoico e distorto delle cellule grigie segnalano una straordinaria e lineare continuità.
    Prima che la verità venisse ristabilita e che la bufala di indymedia si rivelasse per quella che è, si sono registrati i seguenti risultati. La campagna antifa ha fornito propaganda al Grande Fratello, ha aumentato la visibilità degli Zetazeroalfa e di Casa Pound e infine Mauro Marin è nettamente aumentato in popolarità e in teleconsensi. Quanto debba questo risultato all'essere stato preso per Atom Takemura è impossibile definire, è però certo che l'aver tanto parlato di lui gli ha giovato e che l'esser stato Nero-per-caso non gli ha minimamente nociuto. L'antifascismo è ormai un vero boomerang.
    Servirà tutto questo di lezione agli antifa? No, a loro servono degli ottimi psicanalisti.

    RispondiElimina
  3. Cleopazzo Angelo20 novembre 2009 13:05

    caro anonimo, l' antifascismo è il punto di partenza di questa fragile democrazia.
    La memoria e la cultura di essa è tutto ciò che manca nella tua analisi.
    La resistenza serve oggi come ieri per evitare cedimenti verso forme di acquiescienza e di sdoganamento.
    IL FASCISMO E' IL MALE ASSOLUTO PER NOI ITALIANI!!!!!!!!!
    RIPETILO CON ME FINO ALLA NOIA CARO ANONIMO.

    RispondiElimina
  4. Ma vi rendete conto delle c"""te che dite ? io sono fascista e frequento spesso concerti degli zza , Takemura ha un braccio completamente tatuato, questo cretino, mauro, nemmno un dito...ma andate a lavorare

    RispondiElimina
  5. Fascista e anonimo? Mi dispiace ma non sei un interlocutore degno di essere preso sul serio!

    RispondiElimina
  6. Angelo Cleopazzo22 novembre 2009 20:36

    Caro anonimo sedicente fascista forse non sai che inneggiare al fascismo è reato e ricorda bene che diritto-dovere di ogni cittadino è denunciare chi commrtte un reato.La Verità e la Memoria rendono liberi!!!!Spero solo tu sia un giovane incosciente e che avendo più tempo davanti a te, forse, un giorno, potrai capire cosa significa amare la Verità e la Libertà.Per ora prova a ripercorrere un pò le vicende di questo Paese, la storia,potrà essere noioso per te, perchè forse preferisci guardare la televisione ma forse, un buon libro nel tuo caso sarebbe utile.

    RispondiElimina
  7. Vedete sempre il complotto ovunque, a farmi pena siete voi. Ma se i rossi sono ovunque, nei giornali, in televisione, nel cinema. Negli ultmi anni stanno facendo e rifacendo film sul '68 e quasi santificano quei vili assassini conosciuti come BR. Dire che Casapound è pro Berlusca è un'esagerazione!!!
    Fate voi, se volete sprecare tempo nella caccia alle streghe.

    RispondiElimina
  8. Cleopazzo Angelo30 novembre 2009 15:20

    Anonimo, non hai la benchè minima autunomia lessicale e più che una persona stai diventando un macchina che senza la televisione non esiste.
    Non hai personalità e per starci nei discorsi devi parlare come Berlusconi e come le sue televisioni.
    SPEGNI LA TELEVISIONE E COMINCIA A FARTI QUALCHE DOMANDA PIù PROFONDA.La prima che ti devi porre è: chi sono io?

    RispondiElimina
  9. Siete dei fighi!!!!

    RispondiElimina